Image

Bryaxis per “Lungo il Tevere…Roma” 2015

L’Associazione Bryaxis per l’Arte e l’Armonia ha partecipato all’evento dell’Estate Romana “Lungo…il Tevere Roma” 2015, promosso dall’Associazione La Vela d’Oro, con una nutrita programmazione di spettacoli teatrali e musicali, mostre d’arte contemporanea e antica, che si sono svolte sulla banchina di Lungotevere Ripa. Bryaxis si è avvalsa della collaborazione di qualificate istituzioni culturali: il Conservatorio di Santa Cecilia con un selezionato repertorio e ballate moderne reinterpretate da strumenti classici e l’Accademia di Belle Arti attraverso mostre di artisti contemporanei e di opere antiche. Negli spazi gestiti dall’Associazione c’erano una Libreria Mondadori, un punto Sky e una postazione Unicef. Il programma delle serate, che si è svolto precisamente presso Porto di Ripa Grande, ha previsto alle ore 21.00:

  • Il Mercoledì – Pianoforte, selezione repertorio classico (a cura di Rossano Baldini)
  • Il Giovedì – Arpa classica, dal barocco ai Nirvana (a cura di Rossano Baldini)
  • Il Venerdì – Classica sul Tevere (a cura del Conservatorio di Santa Cecilia e Arte2o)
  • Il Sabato – Musica moderna: fisarmonica, flauto, chitarra, quartetto d’archi (a cura di Rossano Baldini)
  • La Domenica – Spettacoli teatrali (a cura di Cristina Vaccaro)

Con il patrocinio dell’Accademia delle Belle Arti è stata inoltre realizzata una esposizione di 16 artisti contemporanei sul tema “Musica e Roma”.

I protagonisti della manifestazione

La manifestazione è stata inaugurata il 12 giugno 2015: gli allievi del Conservatorio di Santa Cecilia con il loro concerto inaugurale hanno dato il via a “Classica sul Tevere”, rassegna di concerti del venerdì, a cura di Arte2o, che si è prolungata fino al 28 agosto. Classica sul Tevere ha annoverato un cartellone denso di capolavori – da Haydn a Schumann, fino a Brahms. Il 12 giugno alle ore 20.00 ha debuttato Gian Marco Ciampa con il Concerto in Re Magg di Antonio Vivaldi e il Fandango dal Quintetto G448 di Boccherini. L’astro nascente della chitarra classica italiana, che di recente ha completato con successo una tournee in Cina e ha ricevuto la Medaglia d’Oro della Presidenza della Repubblica, è stato accompagnato dal quartetto d’archi SteamQuartet.

Per la rassegna teatrale ricordiamo che il 21 giugno 2015 si sono esibiti gli attori Michela Andreozzi e Max Vado nel loro “Riding” (gioco di parole). Oltre a testi originali scritti da Vado e Andreozzi, si sono avvicendate letture tratte dagli autori Massimiliano Bruno, Edgar Foster Wallace, Aldo Nove, Stefano Benni, Marco Lodoli, Armistead Maupin, Dorothy Parker. Massimiliano Vado è un attore teatrale, ha lavorato tra gli altri per Patroni Griffi e Alessandro Benvenuti, noto al grande pubblico per aver recitato al cinema in “Nessuno mi può giudicare” e “Viva l’Italia”. Michela Andreozzi è un’attrice, sceneggiatrice, regista e cantante, ha recitato in film come “Basilicata coast to coast”, “Tutta colpa di Freud”, “Fratelli unici”, ed è stata protagonista della trasmissione “Tale e Quale Show” nel 2014.

Infine il 26 giugno Francesco Nicosia al violino e Pietro Nicosia alla chitarra hanno eseguito un ricco repertorio da Paganini a Piazzolla. In una prima parte del programma sono stati eseguiti due brani di Leon Boellman, un compositore organista della seconda metà dell’ottocento, ancora da valorizzare pienamente. Nella seconda parte del concerto spazio alle note passionali dall’Argentina con i primi tre tempi della suite “Histoire du Tango” di Astor Piazzolla. Il concerto è sotto la direzione artistica Rossano Baldini per Bryaxis.

Le foto dell’evento

Parlano i promotori

All’inaugurazione sono intervenute personalità del mondo imprenditoriale, della politica e dello spettacolo che hanno promosso la manifestazione a vario titolo. Sabrina Alfonsi, presidente del I municipio di Roma Capitale, apprezzando il contributo dell’associazione Bryaxis che ha promosso i concerti e le mostre d’arte, ha sottolineato il valore per il rilancio del Tevere di iniziative “sostenibili” che rispettano i decibel, la raccolta differenziata e le limitazioni alla vendita degli alcolici.

Valter Mainetti, ceo di Sorgente Group, che sostiene Bryaxis, ha spiegato le finalità dell’iniziativa culturale sul Tevere: “abbiamo voluto dimostrare che non siamo contrari al divertimento – ha dichiarato- ma siamo convinti che questo possa svolgersi nel rispetto dei limiti dell’inquinamento acustico che secondo una nostra indagine oltre ai danni alla salute ha impatti economici negativi. Ne è esempio il deprezzamento degli immobili nelle aree dove i decibel salgono oltre i limiti.

Il direttore del Conservatorio di Santa Cecilia, Alfredo Santoloci, nel ringraziare Bryaxis e Sorgente Group dell’invito all’estate sul Tevere ha sottolineato l’opportunità per i suoi giovani talenti di esibirsi ma anche la possibilità che la musica classica torni fra la gente grazie al palcoscenico sulle rive del Tevere.

Venanzio Marsili, dell’associazione La Vela d’Oro che da anni gestisce la manifestazione “Lungo il Tevere… Roma” ha rilevato il valore aggiunto alla manifestazione grazie all’inconsueto ingresso nell’estate romana sul Tevere di un’area dedicata ad iniziative di musica classica, teatro e arte contemporanea.

Interrogati su un primo bilancio a fine estate, “C’è una grande sete di appuntamenti culturali, una passione per la musica prima di tutto, ma anche per tutte le altre arti, che ci motiva a fare di più e meglio – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura e al Turismo di Roma Capitale Giovanna Marinelli – Quanto al Conservatorio di Santa Cecilia, per Roma è un’eccellenza che porta i giovani a formarsi alla musica classica e, grazie ad un’occasione come questa, a formare di conseguenza i giovani che affollano il Tevere”.

Effetto motivatore sugli allievi del Conservatorio di Santa Cecilia, come ha rilevato il direttore Alfredo Santoloci: “Ritengo questa iniziativa rimarchevole, sia per la lungimiranza della scelta artistica, che per la qualità della programmazione ed organizzazione generale”. Secondo Venanzio Marsili, dell’associazione La Vela d’Oro che da anni gestisce “Lungo il Tevere… Roma”: “è sorprendente come i passanti vengano risucchiati dal magnetismo degli artisti e dedichino loro tutta l’attenzione. La programmazione di Bryaxis ha il merito di completare l’offerta turistica per gli stranieri che vivono la notte romana, trasformando il dopocena in un momento unico di intrattenimento culturale accessibile”.

“La musica classica suonata in modo soave, oppure una mostra d’arte di spessore, attraggono e stimolano i nostri sensi, che sono viceversa sopraffatti nelle manifestazioni dove prevalgono i toni urlati e aggressivi – ha dichiarato Claudio Strinati, ex Sovrintendente ai Beni Culturali e Direttore Scientifico della Fondazione Sorgente Group. Infine Elisabetta Maggini, presidente di Bryaxis, ha sottolineato come il risultato della manifestazione “darà nuovo impulso alle nostre future attività con le quali difenderemo il decoro urbano, l’armonia ambientale e paesaggistica e sosterremo forme di intrattenimento colto per diffondere tra i giovani la cultura italiana”.

Con la partecipazione di:

logo unicefsantaceciliasky

 

 

Con il contributo di:

sorgente

|